Orvieto

La prima immagine che colpisce qualsiasi visitatore in arrivo a Orvieto, è indubbiamente la cattedrale di Santa Maria Assunta, nota come il Duomo di Orvieto.

L’imponente costruzione è impreziosita da mosaici, statue, affreschi, tra cui il Giudizio Universale di Luca Signorelli, bassorilievi e possenti colonne, un’opera elegante e maestosa, pronta ad incantarvi.

Altro luogo di grande fascino, quasi a strapiombo dalla rupe di tufo su cui sorge Orvieto, è il Pozzo di San Patrizio.

Una magnificente opera d’ingegneria rinascimentale che intrecciandosi nel tempo a tradizioni e leggende, ha dato vita ad un vero e proprio mito.

Il pozzo, profondo ben 54 metri, ha una doppia scala a chiocciola che ricorda la struttura del DNA e lascia sorpresi sia per la sua perfezione che per gli effetti visivi in grado di creare mentre la si percorre.

Ma i misteri di Orvieto non sono ancora finiti: una rete di grotte sotterranee, cave, anfratti, colombari e pozzi, testimonia le radici etrusche della cittadina e porta alla scoperta di un altro mondo custodito nel sottosuolo della città.

Percorrendo l’anello di Orvieto, la strada pedonale che gira intorno alla città, s’incontra l’accesso al sito archeologico del Crocifisso del Tufo, una necropoli etrusca del VI secolo a.C. Lungo l’anello sorgono il Santuario di Cannicella e le porte medievali di Orvieto.

Richiedi Informazioni