logo-sorprendimi-umbria

Trekking tra Sorgenti, Cascate e Grotte: la Valle del Menotre

Il nostro percorso parte da un piccolo paesino situato quasi a metà strada tra l’Altopiano di Colfiorito e la vivace città di Foligno: Pale, a circa 20 minuti in auto di Assisi e circa 40 minuti da Perugia. 

Questo incantevole borgo è racchiuso tra l’imponente Monte Serrone e il suggestivo Sasso di Pale, ed un tempo era un castello per controllare e difendere il territorio di Foligno

Pale offre uno scenario naturale mozzafiato per la sua posizione dominante, ma anche grazie a un fiume che  serpeggia sinuoso proprio nella valle: il fiume Menotre. Il Menotre nasce dalle sorgenti di Rasiglia, situata nelle vicinanze della città di Foligno, e si snoda per circa 40 chilometri prima di confluire nel fiume Topino, a nord-est di Foligno. Il suo percorso attraversa una serie di paesaggi suggestivi, tra cui valli, boschi e gole, offrendo uno spettacolo naturale di grande bellezza. Il corso del Menotre, giunto a Pale, si incide nella roccia formando una suggestiva gola che precipita a valle con un dislivello di quasi 170 metri, creando un ambiente naturale unico e affascinante.

La valle del fiume Menotre è un vero e proprio paradiso naturalistico, ricco di biodiversità e panorami mozzafiato; ricca vegetazione circostante, dominata da maestosi lecci, roverelle e un rigoglioso sottobosco di felci, pungitopi e ginestre, ospita una variegata fauna selvatica, tra cui numerose specie protette. Il Menotre, incanalato in un tratto stretto e roccioso, ha creato delle  suggestive e misteriose grotte. Le Grotte dell’Abbadessa, conosciute anche come Grotte di Pale, sono formate da una serie di cunicoli e cavità sotterranee, ricche di formazioni calcaree come stalattitistalagmiti, colonne e altre curiose concrezioni. La loro formazione è il risultato di migliaia di anni di erosione causata dall’acqua che si è infiltrata nel terreno e ha sciolto il calcare presente nelle rocce sottostanti. Queste grotte hanno anche una storia ricca di leggende e storie popolari. Si dice che abbiano fornito rifugio a briganti e ribelli durante periodi di conflitto e che siano state abitate fin dall’epoca preistorica. Il loro nome, Grotte dell’Abbadessa, potrebbe derivare dalla leggenda di un’ abbadessa medievale che avrebbe utilizzato le grotte come luogo di rifugio.

Le visite guidate alle Grotte dell’Abbadessa offrono ai visitatori l’opportunità di esplorare questo ambiente sotterraneo affascinante e di apprendere di più sulla sua geologia, sulla flora e fauna che vi abitano, nonché sulla sua storia e leggende. Le grotte sono dotate di percorsi sicuri e illuminazione adeguata per consentire una visita confortevole e informativa e  rappresentano una tappa interessante per coloro che visitano l’Umbria, offrendo un’esperienza di esplorazione sotterranea unica e la possibilità di immergersi nella storia e nella natura affascinante di questa regione italiana.  

Arrivati a Pale, si scende lungo una strada imbrecciata, che conduce all’Eremo di Santa Maria di Giacobbe, situato nei pressi della perpendicolare falesia del Sasso di Pale. Questo tratto del percorso è un sentiero panoramico che si snoda tra boschi e campi, offrendo viste spettacolari sulla campagna umbra. Il cammino è spesso percorso da pellegrini e escursionisti che desiderano visitare questo luogo sacro e rifugiarsi dalla frenesia della vita moderna, lo stesso  fa parte del lungo itinerario della Via Lauretana (VL), che collega Loreto ad Assisi. Il sentiero inizia a salire tra  le rocce con gradini ricavati dalla pietra fino a raggiungere  un antichissimo eremo isolato: l’Eremo di Santa Maria Giacobbe.

L’eremo è dedicato a Santa Maria Giacobbe, una figura leggendaria il cui culto si diffuse nell’area circostante nel corso dei secoli. La storia dell’eremo risale al Medioevo, quando fu fondato come luogo di ritiro e preghiera per eremiti e monaci in cerca di contemplazione e solitudine. L’Eremo di Santa Maria Giacobbe è caratterizzato da una piccola chiesa in stile romanico, con pareti di pietra e un semplice campanile. L’interno della chiesa è decorato con affreschi medievali e contiene altari e arredi sacri che testimoniano la sua importanza spirituale nel corso dei secoli.

La sua atmosfera di tranquillità e serenità lo rende un luogo ideale per la meditazione e la contemplazione, e attira visitatori da tutto il mondo in cerca di pace interiore e riflessione.

Il sentiero continua salendo e  scendendo  tra le pieghe della roccia e la lussureggiante vegetazione arborea fino ad arrivare alle   spettacolari cascate e scenari naturali  che offre il fiume Menotre. 

Queste cascate, anche conosciute come Cascate del Menotre, sono particolarmente belle durante i periodi di maggiore flusso d’acqua, come dopo le piogge abbondanti o nel periodo primaverile, quando lo scioglimento delle nevi contribuisce a un aumento del volume d’acqua.

La bellezza delle cascate del fiume Menotre è amplificata dalla cornice naturale che le circonda: foreste rigogliose, rocce scoscese e vegetazione lussureggiante. È un luogo ideale per gli amanti della natura e per chi cerca tranquillità e pace lontano dalla vita frenetica della città.

Le cascate del fiume Menotre offrono anche opportunità per escursioni e attività all’aria aperta. Ci sono spesso sentieri escursionistici che portano ai punti panoramici delle cascate, consentendo ai visitatori di ammirare lo spettacolo naturale da diverse prospettive.

Inoltre, molte persone trovano piacevole fare picnic nelle aree circostanti, godendo della freschezza dell’aria e del suono rilassante dell’acqua che scorre lungo il fiume.

weekend-con-trekking-alla-valle-del-menotre-e-rasiglia-3486d

Le cascate del fiume Menotre sono quindi un luogo da non perdere per coloro che visitano l’Umbria e desiderano immergersi nella bellezza della natura e delle sue meraviglie. Questo è un sentiero popolare per gli appassionati di trekkingarrampicatecanyoning, ma si può ancora godere di un po’ di solitudine durante le ore più tranquille della giornata. I momenti migliori per visitare questo sentiero sono da aprile a settembre.

Il sentiero prosegue seguendo il corso del Menotre, alternandosi tra tratti vicini alle cascate e altri più panoramici. La terza grande cascata è contornata da un percorso staccionato che ne segue lo scivolo a caduta. Lungo il corso del fiume si possono ammirare anche le suggestive marmitte dei giganti, formatesi grazie all’erosione delle acque del Menotre nel corso dei secoli.

Il fiume ha modellato sia la forra che l’intera vallata alla Valle di Pale, con la caratteristica forma a “V”. La Cascata del Velo della Sposa è una delle attrazioni naturali più suggestive della valle del Menotre, la sua bellezza deriva dalla sua caratteristica forma, che ricorda il velo di una sposa, da cui prende il suggestivo nome.      

Insieme alla guida raggiungeremo infine il punto di partenza della nostra escursione: il piccolo borgo di Pale, dove ci aspetta un goloso pranzo in un ristorantino locale, con un menù tipico umbro che include diverse specialità della nostra terra e vino delle nostre cantine.

Nel pomeriggio, consigliamo la visita della vicina e caratteristica Rasiglia, borgo delle sorgenti, che è diventato una delle mete insormontabili quando si organizza un viaggio in Umbria. Conosciuto anche come “il paese delle acque”, Rasiglia è celebre per i suoi numerosi canali e ruscelli che attraversano il centro abitato, conferendo al luogo un fascino unico. Questi corsi d’acqua, che un tempo alimentavano mulini e attività artigianali, sono ancora oggi parte integrante dell’atmosfera pittoresca del borgo. Le case di Rasiglia sono costruite a ridosso delle rive dei ruscelli, e passeggiare per le sue strette viuzze acciottolate significa immergersi in un’atmosfera senza tempo, dove il suono dell’acqua che scorre è costante sottofondo. Il borgo, che conserva le caratteristiche tipiche del borgo medievale raccogliendosi in una struttura ad anfiteatro, conserva anche un interessante patrimonio storico-artistico, con la Chiesa di San Salvatore risalente al XIII secolo e la Chiesa di San Michele Arcangelo che risale al XV secolo, entrambe meritevoli di visita.

Ti interessa questa esperienza?

Siamo a tua completa disposizione contattaci senza impegno!