logo-sorprendimi-umbria

Narni

Narni è nota per essere una delle città più antiche della regione Umbria. Il suo nome stesso ha origini leggendarie, derivando dalla città mitologica di Narnia, menzionata nel poema latino “Fasti” di Ovidio; la storia di Narni è dunque ricca e affascinante che si estende per oltre due millenni, la città fu un importante insediamento degli antichi romani, che la chiamavano Narnia. Durante il periodo romano, infatti la città era importante per la sua posizione strategica e le sue vie di comunicazione, in particolare la Via Flaminia, una delle principali strade romane che collegavano Roma all’Adriatico attraverso l’Umbria. Durante il medioevo, Narni continuò a prosperare, diventando un centro importante sotto il dominio dei Longobardi e successivamente dei Franchi. La città fu coinvolta in molte lotte politiche e militari dell’epoca, come la contesa tra il Papato e l’Impero. Un evento notevole nella storia di Narni è l’episodio del Ponte delle Torri, un’imponente struttura medievale che attraversa una gola profonda. Costruito nel XIII secolo, il ponte è un esempio impressionante di ingegneria medievale e un simbolo iconico della città. Nel corso dei secoli, Narni ha vissuto periodi di prosperità e declino, subendo le conseguenze di guerre, epidemie e cambiamenti politici. Tuttavia, ha mantenuto il suo fascino storico e artistico, con numerosi edifici medievalichiese e opere d’arte che testimoniano la sua ricca storia. Oggi, Narni è una destinazione turistica popolare per coloro che desiderano immergersi nella sua storia millenaria e nella sua affascinante atmosfera medievale.

Uno dei più imponenti edifici sacri risalente al XII secolo è il Duomo di Narni (Cattedrale di San Giovenale) un’importante opera d’arte suggestiva con la facciata di architettura romanica, con una bella porta d’ingresso fiancheggiata da colonne e decorazioni scolpite. La facciata è dominata da una grande finestra a rosone, che illumina l’interno della chiesa con la luce del giorno. Il campanile della cattedrale si erge maestoso accanto alla facciata, con una struttura slanciata e una serie di aperture a bifora che permettono alle campane di risuonare attraverso la città. L’interno della cattedrale è spazioso e luminoso, con una navata centrale e due navate laterali. Le colonne romaniche e gli archi gotici creano un’atmosfera suggestiva e solenne. La volta a crociera è decorata con affreschi dipinti che narrano storie religiose e bibliche. L’altare maggiore della cattedrale è un punto focale dell’edificio, decorato con sculture e dipinti raffiguranti scene della vita di San Giovenale e altri santi. L’altare è spesso arricchito da candele e fiori durante le celebrazioni liturgiche. Lungo le navate laterali si trovano diverse cappelle decorate con dipinti, sculture e altari ornati dedicate a santi e madonne venerati localmente. 

Una vera e propria icona di Narni è il Ponte delle Torri, un’imponente struttura medievale che attraversa una gola profonda. Costruito nel XIII secolo, questo ponte offre una vista spettacolare sulla città e sui dintorni. Situata sul punto più alto della città, bellissima è la Rocca Albornoziana, una fortezza medievale costruita nel XIV secolo, restaurata e oggi ospita eventi culturali e mostre. Da visitare sicuramente anche la Chiesa di Santa Maria Impensole, la Chiesa di San Domenico e il museo Eroli situato all’interno del Palazzo Eroli. Questo museo offre una panoramica della storia e della cultura di Narni attraverso una vasta collezione di reperti archeologici, opere d’arte e manufatti storici.

Narni Sotterranea è una delle attrazioni più affascinanti della città, che offre ai visitatori l’opportunità di esplorare il labirinto di grotte e tunnel ricco di storia e mistero, con origini che risalgono all’epoca romana e che si estendono fino al Medioevo e oltre sotto la superficie della città. Le grotte e i passaggi sotterranei di Narni servivano a vari scopi nel corso dei secoli. In passato, venivano utilizzati come cisterne per la raccolta dell’acqua piovana, come rifugi durante i periodi di guerra e come luoghi di culto e sepoltura. Alcuni dei tunnel sotterranei sono stati anche utilizzati per scopi commerciali, come cantine per la conservazione di cibo e vino. Uno dei luoghi più suggestivi di Narni Sotterranea è la cosiddetta “Via degli Scavi”, un percorso sotterraneo dove i visitatori possono ammirare antiche cisterne, camminamenti nicchie scavate nella roccia, oltre a scoprire le storie e le leggende che circondano questo luogo misterioso. Gli appassionati di storia archeologia troveranno molto da esplorare e scoprire nelle viscere di Narni.

Le visite guidate di Narni Sotterranea offrono un’opportunità unica per immergersi nella storia nascosta della città e per comprendere meglio la sua evoluzione nel corso dei secoli. Essendo una delle città più antiche dell’Umbria, con una storia che risale all’epoca romana. Esplorare le sue strade e i suoi vicoli significa immergersi in secoli di storia. 

La città è ricca di tesori artistici e architettonici, ma anche di tesori naturalistici come le Mole di Narni. Le Mole di Narni e le piscine naturali lungo il fiume Nera offrono spettacolari panorami naturali e la possibilità di praticare escursioni, e attività all’aperto in un ambiente suggestivo e incontaminato. Le piscine naturali di Narni sono una delle attrazioni più suggestive della zona e offrono un’oasi di relax immersa nella natura. Queste piscine si trovano lungo il fiume Nera, nelle vicinanze della città di Narni, e sono conosciute localmente come “Le Cascate“. Le piscine naturali sono formate da piccole cascate e laghetti d’acqua cristallina circondati da rocce e vegetazione lussureggiante. Le acque fresche e limpide del fiume Nera rendono questo luogo ideale per rinfrescarsi durante le calde giornate estive e per godersi la bellezza naturale dei dintorni.

piscine-naturali-di-narni

Narni ospita numerosi eventi culturali e festival durante tutto l’anno, tra cui mostre d’arte, concerti, rievocazioni storiche e feste tradizionali. Partecipare a uno di questi eventi è un ottimo modo per vivere l’atmosfera vibrante e festosa della città. Una delle tradizioni più antiche di Narni, la Corsa all’Anello, una rievocazione storica che si svolge ogni anno durante la terza domenica di maggio. Cavalieri in costume medievale si sfidano in una gara per infilare un anello con una lancia mentre galoppano lungo le vie della città.

Il Narni Black Festival invece si svolge ogni anno a luglio è un festival musicale dedicato alla musica rock e metal attira musicisti e fan da tutto il mondo. Offre concerti dal vivo, performance artistiche e una vivace atmosfera notturna. Un altro festival interessantissimo è il Festival delle Arti di Narni: un festival multidisciplinare che celebra l’arte in tutte le sue forme, con mostre d’arte, performance teatrali, concerti, proiezioni cinematografiche e workshop creativi. Si svolge solitamente durante l’estate e offre un’ampia gamma di eventi culturali per tutti i gusti. Un altro evento dedicato alla musica rock metal è il Narni Black Experience che si tiene ogni anno a novembre e presenta concerti dal vivo, esposizioni artistiche e incontri con artisti e musicisti del settore.

PERUGIA_concertsinitaly_livemusicinitaly_musicfestivalsincenterofitaly_vacationsinitaly_centerofitaly

Narni offre anche l’opportunità di gustare la deliziosa cucina umbra, con i suoi piatti tradizionali e i vini locali. I ristoranti e le trattorie della città servono specialità regionali preparate con ingredienti freschi e di alta qualità. Nella tradizione culinaria di Narni e dell’Umbria in generale, si trovano piatti ricchi di sapori autentici e ingredienti locali come gli  Strangozzi al tartufo, una pasta fresca tipica dell’ Umbria, simile a dei grossi spaghetti serviti con una salsa al tartufo, rappresentano un piatto prelibato e gustoso, perfetto per chi ama i sapori intensi; la porchetta, un piatto molto diffuso in tutta l’Umbria, un maiale arrosto e condito con erbe aromatiche, che conferiscono al piatto un sapore unico e irresistibile; le pappardelle al cinghiale, un tipo di pasta larga e piuttosto spessa, ideale per accompagnare salse robuste come quella al cinghiale una carne molto comune nella cucina umbra e viene spesso cucinata in umido o in salse ricche di sapori e accompagnata con la torta al testo o alla crescia due piatti  dell’Umbria, simili a una focaccia o a un piadina, ma più spesse. 

Narni, con la sua storia millenaria, le sue bellezze artistiche e naturali, il cibo e l’accoglienza dei suoi abitanti, rimane per sempre nel cuore di chiunque abbia avuto il privilegio di visitarla.

Vuoi visitare questa città?

Siamo a tua completa disposizione contattaci senza impegno!