fbpx
EnglishFrenchGermanItalianPolishRussianSpanish

Foligno

Foligno è un comune italiano della provincia di Perugia, in Umbria, ed è anche soprannominato “Il centro del mondo” proprio per la sua posizione geografica nel cuore della Valle UmbraFoligno veniva considerata il centro del mondo già nei tempi antichi, infatti è il cuore della penisola italiana che a sua volta si trova al centro dell’Europa e del mediterraneo. La leggenda narra che negli anni ‘50 il centro del mondo fu ricalcolato e identificato con un birillo rosso situato al centro del biliardo del famoso “caffè del corso”. Oggi il “caffè” non esiste più ma il birillo è ancora costudito in un cristallo inserito nel pavimento del nuovo negozio.

Cosa vedere a Foligno?

Foligno è uno dei centri storici più belli e più antichi d’Italia, ha molti luoghi da visitare, ed è una meta adatta sia per chi vuole rilassarsi e scoprire nuove tradizioni, e nei periodi giusti anche per chi si vuole divertire. Chi va in questo piccolo comune, distinto da una grande importanza storica e artistica, non può non andare nella piazza centrale: la Piazza della Repubblica, dove tra l’altro San Francesco d’Assisi iniziò il suo camino di conversione e donò per la prima volta i suoi abiti. Qui troviamo Palazzo Trinci, il palazzo in cui ha dimorato la famiglia Trinci che regnò sulla città per oltre un secolo. All’interno del grandioso palazzo ci sono inoltre numerosi musei, affreschi, opere, giostre e giochi. Situata sempre nella Piazza della repubblica troviamo l’imponente cattedrale di San Feliciano, patrono e simbolo della città con opere e affreschi mozzafiato.

Tra le altre cose da visitare a Foligno non può mancare, la gigantesca opera situata all’interno della chiesa SS Trinità in Annunziata. Must di arte contemporanea “la calamita cosmica” così chiamata, è la rappresentazione di uno scheletro umano gigante, lungo 24 metri e largo 9, un’opera che vi lascerà senza fiato!              

Oltre ad essere un centro vivente di arte e storia, Foligno è anche caratterizzato da meravigliose zone verdi in cui la natura mostra il suo lato migliore, come per esempio le Cascate Del Menotre. Le cascate sono raggiungibili tramite un sentiero che parte da Belfiore, il percorso dura circa un’ora e mezza ed è adatto a tutti.

La via più importante è il “Corso Cavour” adatto a chi vuole fare una passeggiata tra negozi, bar, ristoranti, cinema, hotel, musei, situati tutti in una stessa via. Se volete mangiare il gelato al pistacchio più buono del mondo, Foligno è il luogo giusto, con la gelateria Crispini situata nel Corso Cavour, che nel 2017 ha ottenuto il primato di miglior gelato al pistacchio del mondo. Inoltre tutti i ristoranti di Foligno propongono piatti di terra e piatti a base di carne che vengono cucinati con materie prime del luogo a km 0.

Tra i luoghi di Foligno, per trascorrere le proprie vacanze in relax e far giocare anche i più piccoli troviamo il Flex Beach un meraviglioso parco acquatico e stabilimento balneare che offre numerosi servizi come la spiaggia con sabbia marina, i 5 scivoli, i campi da paddle, da beach volley, la piscina per adulti e per i bambini.

A Foligno non manca neanche il divertimento, la città infatti è piena di discoteche, in cui sono andati molti
personaggi famosi, situate a 10 minuti dal centro storico e locali notturni situati all’interno del centro. Tra i
principali eventi per divertirsi e scoprire nuove tradizioni troviamo la Quintana di Foligno, che si svolge In giugno e in settembre e dura due settimane. In queste due settimane il centro di Foligno pullula di persone sia del posto che turisti che vengono da tutta l’Italia per partecipare a questa manifestazione. La città si divide in 10 rioni e nei borghi più belli della città aprono 10 taverne in cui ogni sera si possono mangiare piatti tipici della zona, stando in compagnia anche fino a tarda sera.

Al termine di queste due settimane intense, in cui quasi ogni sera troviamo un evento diverso come per
esempio, il palio di San Rocco, la fiera dei Soprastanti, il corteo storico che offre tra l’altro l’opportunità di
vedere i vestiti tipici del ‘900, c’è la vera e propria giostra situata nel “Campo de Li Giochi” in cui i 10 rioni
con 10 rispettivi cavalli e cavalieri si contendono il Palio. Il campo de li giochi ha una forma a 8 e in mezzo a
questo 8 è posta la statua del Dio Marte al cui braccio destro è agganciato un anello. La giostra è formata
da tre tornate; in ogni tornata i cavalieri devono effettuare il giro del campo nel minor tempo possibile,
evitando di far cadere le bandierine che delimitano il campo e passando sotto la statua per 3 volte. Ad ogni
passaggio cercano di prendere l’anello al braccio della statua, anello che ad ogni giro diventerà sempre più
piccolo. Ogni anello preso vale 30 punti mentre ogni bandierina abbattuta da una penalità di 10 punti, il
massimo punteggio è di 90 punti. I cavalieri che non totalizzano 90 punti vengono eliminati dalla tornata
successiva. Al termine delle 3 tornate vince il cavaliere che, sommando i tempi delle 3 tornate, ha totalizzato il minor tempo possibile.

Richiedi informazioni