fbpx
EnglishFrenchGermanItalianPolishRussianSpanish

Bevagna




Tra i borghi più belli d’Italia troviamo Bevagna: comune Italiano della provincia di Perugia, il borgo ha
origini preromane, subì poi influssi etruschi da cui poi prese inizialmente il nome di “Mevania” e solo con il
tempo si trasformò nel suo attuale nome.
Visitare Bevagna significa compiere un viaggio indietro nel tempo grazie alla sua atmosfera medievale,
circondata da mura medievali che costeggiano il fiume Clitunno, con i palazzi, le botteghe in cui gli artigiani
lavorano con tecniche antiche, i monumenti spettacolari, vicoli suggestivi e le chiese.
-Ma vediamo allora cosa non perdersi quando verrai a visitare questo piccolo, ma affascinante borgo:
Ovviamente il centro storico e quindi la Piazza Silvestri in cui ci sono molti punti d’interesse ed edifici
storici, al centro della piazza spicca la colonna romana e la fontana eretta nel 1896 in stile neo-medievale.
Come già annunciato Bevagna spicca anche per le sue chiese risalenti tutte al medioevo come per esempio:
la chiesa di San Silvestro realizzata in stile romantico al cui interno potrai ammirare degli affreschi, la chiesa
di San Francesco posizionata nel punto più alto della città in cui potrai ammirare la semplicità della facciata
esterna posta in contrasto con gli stucchi interni.
Uno dei luoghi più suggestivi di questo borgo è forse uno dei suoi ingressi attraverso un ponte sul fiume
Clitunno che offre uno straordinario scorcio sull’Accolta, il vecchio lavatoio pubblico. Dopo una piccola
cascata, il fiume si butta nel Teverone e prosegue il suo camino nella Valle Umbra. Il ponte viene
considerato uno dei più belli d’Italia.
Accanto alle bellezze artistiche, Bevagna è apprezzata per i suoi piatti al tartufo e le specialità della cucina
umbra, per il genuino olio d’oliva di frantoio, spremuto a freddo, e per i vini D.O.C. bianchi e rossi. Dolci
caratteristici vengono preparati in occasioni di feste ricorrenti quali: frappe a carnevale, pizze dolci e salate
a Pasqua, maccheroni e rocciate per i Santi, panicocoli e pastarelle.
Bevagna è inoltre famosa in tutto il mondo per la tela che porta il nome del borgo, ottenuta dalla canapa e
apprezzata per la sua resistenza. La lavorazione della canapa, infatti, è un mestiere che viene tramandato
da padre in figlio sin dall’antichità.

Richiedi Informazioni


Whatsapp


Facebook